IMG_6848

E’ stato un bel lavoro. Interessante, stimolante con tempi da pazzi e una location strepitosa: il tredicesimo piano del grattacielo di Giovanni Muzio in via Tadini, al 40. Quando l’ho visto la prima volta era in condizioni disastrose e ospitava due vecchi appartamenti e un ufficio che pareva quello di un’assicurazione di dubbia legalità…

NEXT Model Management è una agenzia di moda con sedi a New York e Parigi. Fondata nel 1989 da Faith Kates, l’agenzia è conosciuta come una delle più grandi al mondo, con una capillare rete di filiali. L’Italia e in particolare Milano rappresentano per NEXT  una delle piazze più importanti a livello internazionale. Per questo motivo le richieste del committente sono state orientate a realizzare uno spazio esclusivo di grande raffinatezza ed eleganza con una attenzione estrema ai dettagli. La richiesta del titolare, un amico che già era passato sotto i miei “ferri” per casa sua,  è stata quello di creare uno spazio di lavoro in cui stile e unicità trovassero una declinazione in chiave architettonica così come accade nel mondo della moda. Una delle esigenze progettuali è stata quella di generare percorsi visivi che accompagnassero spazi e funzioni in maniera inscindibile. Le linee tese e spezzate del progetto dovevano giocoforza essere sottolineate da una scelta di illuminazione che ne rispettasse il linguaggio in modo discreto ma con carattere. I corpi illuminanti sono stati disposti in modo da formare una sorta di linea tratteggiata che evidenzia ed esalta le funzioni dell’open space con un forte impatto scenico della luce ma un basso impatto estetico delle lampade che appaiono come volumi puri quasi architettonici in continuità con i soffitti

L’open space di circa 300mq è stato tagliato in maniera chirurgica con linee trasformate in funzioni e in oggetti. In NEXT non è possibile leggere un piano architettonico e uno strettamente di arredo funzionale. L’arredo è architettura l’architettura diventa arredo. Il grande tavolo booking dal design proprietario T°RED è protagonista del lavoro dell’agenzia come una complessa architettura decostruita accompagnando e favorendo il lavoro delle 12 postazioni con una geometria mai realizzata per un tavolo operativo. I materiali scelti e in particolare il legno di rovere antico e l’ottone invadono le linee e i volumi contemporanei degli spazi con una emozione di tradizione e classicità che va aldilà delle mode e delle tendenze. L’ispirazione delle forme e dei materiali ai motoscafi “RIVA” degli anni ’50 è dichiarata. Esclusività, stile, artigianalita e lusso ma senza “cinema” di effetti video o elettronica. Un’estetica contemporanea su un canovaccio classico per evitare che lo spazio di una agenzia di moda passi rapidamente…di moda.

Ogni singolo dettaglio è stato progettato e realizzato ad hoc. Dal grande mobile composit che si erge al centro dell’open space come una scheggia impazzita ad ospitare tutte le immagini delle modelle dell’agenzia illuminate da una sorgente led scenografica e diffusa, ai divani dell’area lounge WEDGE disegnati da Romolo Stanco e realizzati da T°RED (design esclusivo depositato) come blocchi architettonici in continuo dialogo tra loro stessi e con lo spazio circostante proprio per evidenziarne la funzione conviviale. Eleganza e raffinatezza non creano tuttavia mai imbarazzo stemperate dalla permeabilità degli ambienti e dai lanci prospettici che lasciano scoprire da ogni punto di vista nuovi dettagli e nuove sensazioni.

 La realizzazione degli interni degli uffici NEXT è stata conclusa in 30 giorni. Pur essendo tutti gli arredi realizzati su misura ed esclusivamente per questo progetto non c’è stata alcuna possibilità di “testare” i pezzi per poi passare alla realizzazione definitiva. La progettazione architettonica degli elementi edili e quelle degli arredi ha dovuto rispettare standard più vicini alla meccanica di precisione che all’architettura e all’edilizia. La serie di divani WEDGE ad esempio è stata realizzata prima che le pareti in cui i moduli sono incastrati venissero costruite costringendo a tolleranze millimetriche. Anche il posizionamento dei corpi illuminanti è stato predisposto prima del posizionamento degli arredi di cui la luce rappresenta nel progetto una sorta di prosecuzione fisica. Il tempo strettissimo e la complessità del progetto architettonico hanno dunque richiesto una altissima precisione di tutti i partner coinvolti in un dialogo senza possibilità d’errore. Difficile: non sono mancati scontri anche vilenti per qualche ritardo, imprecisione, disguido ma…quando ogni lavoro è custom occorre risolvere i problemi non constatarli. E in questo il team di progetto, quello di 3D srl e il committente hanno agito per il bene del risultato. Qualche incazzatura ma alla fine tutto è filato per il meglio. 

NEXT Milano è diventato uno spazio di lavoro in cui le aree operative e quelle più rappresentative si sciolgono insieme in un unico organismo, il lavoro d’ufficio e la componente d’immagine non sono relegate a spazi e ambienti distinti. Bello vedere un video su facebook in cui i ragazzi dell’agenzia giocano e girano per lo spazio quasi senza guardare, come se gli appartenesse fisicamente. Gli elementi funzionali e tecnici diventano sculture (è il caso degli affascinati intrecci di barre in ottone che dal soffitto si incastrano in prismi in ottone la cui funzione è quella di fare da condotti degli impianti elettrici e dati, o delle scrivanie direzionali BOOLEAN in cui forme e materiali caratterizzano le funzioni delle postazioni cui, alla classicità dei materiali utilizzati si integra l’utilizzo delle tecnologie più contemporanee. L’esclusività degli uffici NEXT sta nella complessa integrazione di linee spazi e funzioni declinate e sviluppate in una architettura e in arredi unici e mai visti prima.

Sono contenti? Bah, si dice che quando un medico non sente più il paziente dopo un intervento o sta benissimo (e i sani evitano i dottori) o è morto.

Opterei per la prima e spero di incontrarmi presto per un bicchiere di vino con Alessandro. La parte migliore di questo lavoro è una vera amicizia fatta di sincerità da ogni punto di vista.

NEXTIMG_8924

IMG_8923 IMG_6845 IMG_6753 IMG_6751 IMG_6750 IMG_6746 IMG_8927 IMG_8919 IMG_8918 IMG_8916 IMG_8914 IMG_8913 IMG_8912 IMG_6893 IMG_7252 IMG_7236 IMG_8217 IMG_8902 IMG_8906 IMG_7141 IMG_7139 IMG_6929 IMG_7138 IMG_6791 IMG_6777 IMG_6807 IMG_6792

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>